Eterna

Rivista Eterna
Manifesto

Eterna è una rivista letteraria che, lentamente ma implacabilmente, andrà a consumarsi fino a morire. Chi l’ha creata ha pensato che c’è spazio e tempo per molto, ma non per tutto. Ogni cosa finisce, ma prima di scomparire fa la storia. La sua. Eterna rimarrà, ma solo nel nome, nella forma e nelle parole di chi ha contribuito a darle vita con i suoi racconti.

Abbiamo deciso di condannarla a morte: nascerà, crescerà, invecchierà e giungerà al suo termine. In soli tre numeri, distribuiti in tre anni. Eterna è una trilogia, un cerchio che si chiude, ma anche un percorso che ci consente di vedere l’orizzonte. Lo immaginiamo come una bolla che tutto può contenere. In eterno.

Call 01
La Morte

Termine
26—03—2021

Vogliamo iniziare dalla fine. La prima call della rivista è dedicata alla morte.
Tema privilegiato in letteratura, quello della morte veicola rappresentazioni e significati intimamente legati alle nostre esistenze. Può esprimere un male al quale rassegnarsi o al contrario una condizione di liberazione e di riscatto; può essere un termine che segna la fine o l’inizio di un dolore, o ancora un espediente per parlare del vuoto o della decadenza di certi valori. La morte può essere un mistero oppure una certezza. È un tema che si può declinare in chiave simbolica o reale. Quale che sia il modo di parlarne, ci interessa il tuo. Per l’invio dei racconti hai tempo fino al 26 marzo 2021. Per tutto il resto segui le regole.

Invia il tuo racconto

Regole e invio elaborati

Eterna è una rivista che si fida solo di quello che legge e non dei nomi.
Di seguito le regole imprescindibili per l’invio dei vostri elaborati.

Formato

I file di testo devono essere inviati in formato .doc o .docx. Altri formati verranno scartati. Non inserire all’interno del documento nulla che non sia il titolo e il racconto.

Lunghezza

Massimo 10.000 battute, spazi inclusi. Non verranno presi in considerazione elaborati superiori a questa lunghezza. Si accetta un solo racconto ad autore.

Copyright

La proprietà intellettuale e i diritti del racconto scelto rimangono dell’autore, ma pubblichiamo solo inediti. Quindi, se verrai ricontattato perché scelto, dovrai specificare se il tuo racconto è stato proposto ad altre riviste. Nel qual caso ti chiederemo l’autorizzazione di pubblicare in anteprima con noi il tuo racconto.

Dialoghi

Per i dialoghi utilizza i trattini. No virgolette o caporali.

Devi sapere anche

Se non ti contattiamo entro un mese dopo il termine della call, significa che il tuo elaborato non è stato scelto. Verranno pubblicati sette racconti. I racconti verranno scelti da un Comitato di Valutazione e, successivamente, verranno editati, insieme a te, da un Gruppo Editing. Il comitato di valutazione ha solo due comandamenti: il tuo racconto deve piacerci molto e non deve avere bisogno di un enorme intervento di editing. Tutto qui.

Carica il file

    Chi siamo

    Se vuoi scriverci perché hai dubbi, complimenti, rimproveri o proposte, fallo attraverso questa mail. Ma non mandarci elaborati, non li prenderemo in considerazione. Per quelli c’è un form appositamente creato.

    Progetto editoriale

    Le Balene Possono Volare

    Redazione

    Mattia Grigolo [direzione editoriale]
    Davide Grimoldi [creative director]
    Magda Richiusa [creative production]
    Alessandra Faccini [comunicazione]

    Fotografie

    Loris Rizzo

    Comitato valutazione

    Lucia Conti, Alessandro Borscia, Nora Cavaccini, Daria Tombolelli, Elena Arcidiacono, Elena Cascio, Jessica Gagliano, Mauro Mondello, Francesco Somigli, Mattia Grigolo, Francesca Addei, Linda Farata, Margherita Seppi, Giovanni Di Iacovo.

    Gruppo editing

    Nora Cavaccini [responsabile gruppo editing]
    Margherita Seppi, Daria Tombolelli, Francesco Somigli, Elena Cascio, Mattia Grigolo, Linda Farata.